CACCIA GROSSA PER UN SELFIE

Inizia tra 5 giorni, 4 Ore

19 Ottobre 2019 21:00

Teatro Aurelio

Largo San Pio V, 4 - 00165 Roma, Italia

0698261514

Organizzato da

Murderparty

Un nuovo giallo interattivo della serie “Il detective sei tu!”

“In un lodge africano si incontrano personaggi molto diversi tra loro: una donna che ha pagato una fortuna per una battuta di caccia grossa con licenza di uccidere un grande predatore; uno spigoloso ranger che rischia quotidianamente la vita per difendere gli elefanti e detesta gli stranieri che non non capiscono la sua terra; un fotografo che è lì per un servizio sui baobab e gli elefanti. 
Ma il safari non va per il verso giusto e viene ucciso l’animale sbagliato. Si scatenerà allora una guerra di tutti contro tutti perché nessuno è quello che sembra e tutti hanno un segreto da nascondere. E l’animale non sarà l’unica vittima di questa storia.”

Regia di Antonello Lotronto

Sabato 19 ottobre 2019 (data unica)

Largo San Pio V, 4 – Roma, RM 00165 (zona Piazzale Irnerio) – Tel.: 06 98261514 – Email: info@teatroaurelio.it

Con Roberto Belli, Marco Bullitta, 
Cristiano Cecchetti, Carmela Ricci, Michela Totino.

Scenografia: Alessandro Pizzuti

Disegno luci: Roberto Belli

Costumi: Silvana Rossomando

Regia di Antonello Lotronto

Consulente alla regia: Roberto Belli

Locandina: Gisella Fabbrini

Biglietti ridotti a 11 euro (+ 2 euro di tessera Teatrale)  (invece di 15 euro + 2 di tessera).
Per informazioni e prenotazioni contattare il Teatro Aurelio: info@teatroaurelio.it – Tel.: 06 98261514


NOTA PER PRENOTARE CLICCATE SUL LINK SOTTO LA LOCANDINA

NOTA DELL’AUTORE / REGISTA

Questo giallo teatrale è dedicato a due persone reali, incredibilmente coraggiose che hanno dedicato gran parte della loro vita a cause molto nobili: l’aiuto allo sviluppo delle comunità più povere e la lotta contro la strage degli elefanti, i bracconieri e il traffico di avorio.

La persona alla quale in primis l’opera è dedicata è Roberto Misuriello, persona speciale che ha illuminato la vita di tutti quelli che avevano la fortuna di stargli vicino. Dal quando, nei primi anni settanta, era stato in Sierra Leone come volontario civile di COOPI, si è sempre adoperato per lo sviluppo delle comunità africane più povere.

La seconda persona reale menzionata nella pièce, è Wayne Lotter, di origini sudafricane ma fondatore di una associazione in Tanzania che ha fatto grandi cose nella lotta contro il bracconaggio.  Grazie alla sua opera sono stati raggiunti risultati straordinari con l’arresto di inafferrabili criminali. Purtroppo, il sogno si è spezzato nell’agosto del 2017, quando,  nella città di Dar Es Saalam, i bracconieri gli hanno presentato il conto.

Questa pièce parla anche di loro. Nella realtà i due, pur avendo tanti interessi in comune, non si sono mai incontrati ma noi abbiamo provato ad immaginare il contrario e a scrivere una storia che consentisse loro di percorrere un po’ di strada assieme.

Con l’obiettivo di affrontare temi importanti con un approccio leggero, abbiamo inteso mettere sotto i riflettori argomenti poco conosciuti nei paesi occidentali ma tanto cari a queste due straordinarie persone.