Premio Remo Chiosso 2017: il bando

0
280

PREMIO REMO CHIOSSO 2017

1. Partecipazione al Premio

La partecipazione al Premio Remo Chiosso 2017 per il miglior murder party è gratuita e aperta a tutti, esclusi membri di giuria e organizzatori.

2. Format ammessi

I format ammessi sono i seguenti:

  • Classico” (o all’inglese) nel quale ogni giocatore interpreta il doppio ruolo di uno dei protagonisti del giallo e di detective. Non vi sono squadre investigative;
  • Serata in giallo” nel quale i giocatori sono divisi tra “interpreti” dei ruoli dei protagonisti della vicenda e “squadre investigative” con compiti solo di indagine;
  • Giochi di ruolo dal vivo / live /larp di forma libera purché con trama investigativa.

Tutti i format elencati saranno da qui in poi indistintamente chiamati “murder party”.

La giuria del Premio Remo Chiosso si riserva di ammettere (eventualmente menzionare) anche opere non strettamente rientranti nei format indicati, ma ritenute interessanti e innovativi sotto il profilo della originalità dei meccanismi di gioco..

I murder party devono essere concepiti per essere giocati in contesti non pubblici. Non saranno accettati murder party che richiedono la necessaria partecipazione/conduzione di attori o animatori nonché l’apprendimento di veri e propri copioni teatrali con battute fisse. I murder party dovranno essere corredati da istruzioni chiare su come organizzare e condurre il gioco. Per facilitarne lettura, comprensione e valutazione si suggerisce di prevedere almeno le seguenti parti o sezioni: istruzioni per l’Organizzatore, copioniindizi.

3. Lingua di partecipazione

Le opere devono essere scritte in lingua italiana.

4. Proprietà delle opere

Le opere partecipanti al Premio Remo Chiosso restano di proprietà dei rispettivi autori. Il consenso alla pubblicazione non retribuita nella collana “Il Taccuino” è tuttavia obbligatorio e viene dato a titolo di condivisione e di supporto dell’attività di divulgazione dei murder party da parte della associazione organizzatrice. Al di fuori di quest’obbligo gli autori potranno disporre della loro opera in totale libertà.

5. Invii e termine di consegna

Ogni autore può partecipare con più opere.  Le opere devono essere inviate in formato digitale all’indirizzo di posta elettronica premiochiosso[at]murderparty.it

Nell’email di partecipazione al premio, devono essere allegati:

  • il file contenente l’opera. I formati digitali accettati sono i seguenti: .doc, .docx, .rft, .odt. I file in formato .pdf saranno accettati SOLO se a corredo di quelli ammessi. Il file dell’opera non dovrà contenere il nome dell’autore.
  • un altro file dovrà contenere i seguenti dati: titolo dell’opera, nome e cognome dell’autore, telefono e indirizzo email e la seguente dichiarazione: “Contestualmente all’invio della mia opera [inserire nome dell’opera], il sottoscritto, [inserire nome e cognome dell’autore] dichiara che il testo è inedito, di esserne l’autore, di non averne ceduto a terzi i diritti di distribuzione o altri diritti legati al copyright e di poterne disporre in piena e assoluta libertà. Autorizzo la Murderparty a inserire l’opera nella collana “Il Taccuino della Murderparty” , alle condizioni del punto 4 del bando. Autorizzo inoltre la Murderparty, titolare del Premio Chiosso e limitatamente agli scopi del concorso in oggetto, al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del D.L.196/2003 e successive modifiche e integrazioni”.

Le opere devono essere spedite via email entro  il  10 SETTEMBRE 2017 e non saranno restituite per nessun motivo.

6. Dati personali

Gli autori possono partecipare al Premio sotto pseudonimo a condizione che nel file di invio del racconto siano indicati con chiarezza anche il nome e cognome dell’autore, un indirizzo valido per il contatto e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali, oltre allo pseudonimo. In caso contrario, il racconto sarà escluso dal Premio.

7. Motivi di esclusione

I testi contenenti incitazioni alla discriminazione razziale, sessuale, religiosa, alla violenza o altri temi considerati illeciti a discrezione degli esaminatori della Murderparty, saranno esclusi dal Premio. Saranno esclusi dal premio anche le opere non corredate dagli elementi elencati nel punto 5).

8. Giuria e criteri di valutazione dell’opera vincitrice

La giuria provvederà, secondo criteri predefiniti e a proprio insindacabile giudizio, a stilare la graduatoria di merito selezionando le opere finaliste. Grazie alla collaborazione con la manifestazione “Lucca Comics & Games” (che si terrà da mercoledì 1 a domenica 5 novembre 2017), le opere finaliste saranno sottoposte al giudizio dei giocatori che avranno modo di provarle dal vivo sabato 4 novembre presso Villa Gioiosa in Viale Giosuè Carducci, 111, Lucca  (orari, luogo e giorno saranno comunque precisati e confermati entro il 30 settembre). Sarà quindi gradita in questa sede, la presenza degli autori delle opere finaliste per l’organizzazione, l’illustrazione delle regole e la conduzione delle sedute di gioco.

L’opera vincitrice sarà quella che otterrà il maggior punteggio tra la valutazione ottenuta dalla giuria e quella dei giocatori (sulla base di una scheda valutativa appositamente predisposta da compilare al termine del gioco).

Se la giuria, a suo insindacabile giudizio, riterrà che nessuno dei testi pervenuti sia meritevole del premio, dichiarerà non assegnato il Premio Chiosso 2017.

9. La premiazione

La premiazione avverrà nel corso della manifestazione “Lucca Comics & Games”. Al vincitore e agli autori delle opere eventualmente classificate seconda e terza, saranno consegnate delle targhe ricordo. L’opera vincitrice (come le altre opere finaliste e le altre opere non finaliste giudicate più interessanti) sarà poi pubblicata nella collana “Il Taccuino” della Murderparty.

10. Accettazione del regolamento

Il regolare invio di un’opera al Premio implica la piena accettazione delle condizioni di partecipazione indicate nel regolamento stesso.