“Notizie dall’artico” vince il Premio Remo Chiosso 2013

Esperienza elettrizzante quella di quest’anno. Le finali del Premio Remo Chiosso si sono svolte nella cornice della Sala Coro dello splendido e storico “Teatro del Giglio ” di Lucca.

In una sala attigua all’enorme palco, alcuni fortunati giocatori di Lucca Comics & Games, venuti da tutta Italia, hanno potuto provare dal vivo i 3 murder party finalisti. Alla termine dei due giorni intensi di prove la classifica è stata la seguente:

1° classificato: “Notizie dall’artico” di Ivan Bonizzi e Giulio Gargioni

2° classificato: “Il mistero del dramma scozzese” di Silvia Setti e Elena Carpi

3° classificato: “Una scacchiera rosso sangue” di Anselmo Cabrini

Eccone le motivazioni stilate dalla giuria del Premio:

Notizie dall’artico: “Un’ opera che ha molteplici frecce al proprio arco: una ambientazione affascinante, un soggetto originale, una vicenda congegnata con cura e studiata nei minimi particolari. Ricca di riferimenti storici e letterari, immerge i giocatori in un contesto stimolante, appassionante e divertente.”

Il mistero del dramma scozzese: “Un’opera molto ben scritta, che ha la ricchezza e la profondità di un romanzo. Uno spunto Shakespeariano è il pretesto per costruire una storia originale e intrigante. Si apprezza il lungo lavoro di ricerca del dettaglio e di approfondimento sul background dei personaggi”.

Una scacchiera rosso sangue: “L’autore ha costruito un giallo classico di grande effetto, ricchissimo di indizi e completo in ogni dettaglio. Si apprezza la caratterizzazione dei personaggi e l’esemplare completezza di copioni e regolamento.

Le valutazioni di giuria e giocatori sono state assolutamente allineate. Ecco i risultati nel dettaglio:

TITOLO GIURIA GIOCATORI TOTALE (MEDIA)
NOTIZE DALL’ARTICO 21.00 21.37 21.18
IL MISTERO DEL DRAMMA SCOZZESE 20.00 19.41 19.70
UNA SCACCHIERA ROSSO SANGUE 18.60 15.57 17.08

Ci sembra doveroso ricordare le opere che non sono andate in finale per un soffio:

  • Delitto in paradiso – di Maria Teresa Consiglio
  • Formula per un delitto – di  Giorgio Galloni, Barbara Macino e Paolo Maiore
  • Il testamento del Padrino – di Vincenzo Alfano
  • L’erede – di Adriano Aluigi
  • La maledizione del castello Gorettish – di Alessio Pozzebon e Alessio Paternò
  • Li faccio fuori uno alla volta, uno alla volta per carità – di Guido Zamara
  • The project – di Valeria Amendola e Eugenio Pozzilli

Lorenzo Trenti e Antonello Lotronto hanno presieduto la premiazione e consegnato le targhe ricordo ai vincitori. E’ seguito poi un dibattito sulla esperienza di quest’anno. Le conclusioni sono state ampiamente positive e si spera di poter ripetere l’esperienza anche i prossimi anni, migliorandone criteri di partecipazione e valutazione. L’auspicio degli organizzatori è anche quello di fornire un quadro il più possibile completo dei vari aspetti del giallo interattivo ludico.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.