Home News BANDO DEL PREMIO REMO CHIOSSO 2020

BANDO DEL PREMIO REMO CHIOSSO 2020

Bando del Premio Remo Chiosso 2020 per i giochi di conversazione e bluff

1. PARTECIPAZIONE AL PREMIO

La partecipazione al Premio Remo Chiosso 2020 PER IL MIGLIOR GIOCO INEDITO DI CONVERSAZIONE E BLUFF è gratuita e aperta a tutti, italiani o stranieri, senza limiti di età, esclusi membri di giuria e organizzatori.

Lo scopo del premio è quello di valorizzare, anche attraverso la diffusione delle loro opere, gli autori di giochi originali e di qualità basati sulla interazione verbale diretta dei partecipanti.

2. GIOCHI AMMESSI

Sono ammessi al premio i “giochi di conversazione e bluff” inediti. Per “giochi di conversazione e bluff” si intendono quelli che rispondono alle seguenti caratteristiche:

Caratteristiche essenziali

  • incoraggiano l’interazione verbale
  • invitano al bluff ed esaltano la conseguente capacità di anticipare o indirizzare le mosse degli avversari a proprio vantaggio
  • hanno durata contenuta
  • hanno regole semplici 
  • possono essere giocati (anche) da un buon numero di giocatori.
  • hanno pochi componenti (per esempio, un mazzo di carte, dei dadi, dei gettoni, ecc.)

Caratteristiche preferenziali

  • esaltano le capacità logico-deduttive
  • esaltano fantasia e pensiero laterale
  • favoriscono la conoscenza dei giocatori anche sul piano personale

I prototipi presentati (a tema libero) devono necessariamente soddisfare tutte le caratteristiche essenziali e, se possibile, alcune di quelle preferenziali.

A titolo di esempio, consideriamo giochi di conversazione e di bluff: mafia/lupi mannari (“lupus in tabula”), “Avalon/The Resistance”, “Dixit”, “Nome in codice”, “Coup”, “Love letters”, “Plagio”, “il gioco del vocabolario”, “Story cubes”, “Spyfall”, “Cards Against Humanity”, ecc.

3. LINGUA DI PARTECIPAZIONE

I prototipi possono essere presentati solo in lingua italiana o in lingua inglese.

4. PROPOSTA DI PUBBLICAZIONE

In ossequio agli obiettivi del premio Remo Chiosso e in presenza di prototipi reputati interessanti dalla Giuria, Murderparty e Quality Games avranno la facoltà di proporre, al  vincitore e/o ad altri partecipanti al Premio, un contratto di pubblicazione che definirà tutti i dettagli necessari: durata, condizioni, percentuali di diritti d’autore, possibile tiratura, ecc.

L’accettazione del presente regolamento prevede quindi che gli autori partecipanti al Premio Remo Chiosso 2020 concedano a Murderparty e Quality Games, per i 18 mesi successivi alla data del premio, un diritto di prelazione circa la pubblicazione del loro gioco.

5. REGOLE DI INVIO E TERMINE DI CONSEGNA DEI PROTOTIPI

Ogni autore può partecipare con un solo prototipo corredato di tutto il materiale necessario per essere testato. Il prototipo dovrà essere inviato, ENTRO IL 20 SETTEMBRE 2020 (saranno considerati ricevuti nel termine indicato anche i prototipi giunti in data successiva ma inviati entro la data del 20 SETTEMBRE 2020 – farà fede la documentazione postale), al seguente indirizzo:

Premio Remo Chiosso 2020, c/o Antonello Lotronto, via Francesco Pacelli, 14 – Pal. B. Int. 2, 00165 Roma

I prototipi ricevuti non saranno restituiti per nessun motivo.

Contemporaneamente all’invio del prototipo deve esserne mandata copia digitale al seguente indirizzo di posta elettronica: premiochiosso@murderparty.it. L’e-mail, avente per oggetto: “Partecipazione al premio Remo Chiosso 2020”, dovrà contenere il nome e il cognome dell’autore (o degli autori) e il titolo dell’opera presentata, il numero di telefono. All’e-mail devono essere allegati:

  • il file del regolamento del gioco in italiano senza l’indicazione dell’autore. I formati digitali accettati sono i seguenti: .doc, .docx, .rft, .odt. I file in formato .pdf saranno accettati solo se a corredo di quelli ammessi (può essere allegato cioè anche un regolamento in .pdf). 
  • uno o più files contenenti il materiale di gioco nel formato “print & play” (o almeno della parte della componentistica che lo consente, per esempio una copia delle eventuali carte necessarie per giocare). Questi files, al contrario di quanto previsto per quello contenente il regolamento, devono essere inviati nel formato .pdf (altri formati corredo sono ammessi).
  • un file con la seguente dichiarazione: “Contestualmente all’invio del mio prototipo [inserire titolo gioco], il sottoscritto, [inserire nome e cognome dell’autore, e-mail e numero di telefono] dichiara che il gioco è inedito, di esserne l’autore, di non averne ceduto a terzi i diritti di distribuzione o altri diritti legati al copyright e di poterne disporre in piena e assoluta libertà. Il sottoscritto concede a Murderparty e Quality Games una prelazione alla pubblicazione della durata di diciotto mesi dal giorno della premiazione del Premio Remo Chiosso 2020. Scaduto il termine e, in mancanza della sottoscrizione di un contratto di edizione, sarò libero di sottoporre il gioco ad altri editori. Autorizzo inoltre Murderparty, titolare del Premio Remo Chiosso, e unicamente e limitatamente ai suoi scopi, al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del D.L.196/2003 e successive modifiche e integrazioni, all’articolo 29 della Direttiva 95/46/CE sulla protezione dei dati personali, nonché agli artt. 13 e 14 del GDPR (Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali). “

6. EVENTUALI PSEUDONIMI

Si può partecipare al Premio con uno pseudonimo a condizione che nell’e-mail di partecipazione, oltre allo pseudonimo, siano indicati con chiarezza nome e cognome reali dell’autore, telefono e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali. In caso contrario, il prototipo sarà escluso dal Premio.

7. MOTIVI DI ESCLUSIONE

Saranno esclusi dal Premio i prototipi che:

  • non rientrano, a insindacabile giudizio della Giuria, nella categoria dei “giochi di conversazione e bluff” ai sensi del punto 2 del presente bando.
  • non sono corredati dagli elementi elencati nel punto 5 del presente bando. O gli elementi, pur presenti, non sono corredati nel formato giusto.
  • hanno per tema argomenti che incitano alla discriminazione razziale, sessuale, religiosa o alla violenza (o altro argomento considerato inappropriato o inopportuno, ad insindacabile decisione della giuria), anche se formalmente in regola con il bando.

8. CRITERI DI VALUTAZIONE DEI PROTOTIPI

La giuria provvederà, secondo criteri predefiniti e a proprio insindacabile giudizio, a stilare la graduatoria di merito selezionando un massimo di tre prototipi finalisti secondo questi criteri:

  • l’aderenza alla categoria “giochi di conversazione e bluff”
  • la chiarezza e la conseguente facilità di apprendimento delle regole
  • l’originalità delle meccaniche e/o del tema proposto
  • il grado di “affinamento” del prototipo. Un gioco “pronto” avrà la preferenza rispetto ad un gioco che necessita di molto “editing” per essere giocabile).
  • l’interesse, il divertimento e il coinvolgimento che suscita

Se la giuria, a suo insindacabile giudizio, riterrà che nessuno dei prototipi pervenuti sia meritevole di entrare in finale, dichiarerà non assegnato il Premio Remo Chiosso 2020.

9. LA PREMIAZIONE

La premiazione avverrà nel corso della manifestazione “Lucca Comics & Games” in data e ora da precisare. Al vincitore e agli autori delle opere finaliste saranno consegnate delle targhe ricordo.

10. ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

Il regolare invio di un’opera al Premio implica la piena accettazione delle condizioni di partecipazione indicate nel regolamento stesso.

Vai alla barra degli strumenti

Questo sito web utilizza i cookie per personalizzare la navigazione, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi